Personaggi
Altri
Oltre ai personaggi sopra ricordati, Torgiano ha dato i natali anche a:

- Bartolomeo di Mattiolo che, insieme a Gasparino d'Antonio, realizzò il pianterreno dell'Università Vecchia di Perugia (presso l'attuale Piazza Matteotti), voluta da Papa Sisto IV nel 1453; l'architetto progettò inoltre un ponte sul Tevere sul tratto tra Perugia e Sansepolcro e lavorò al duomo di Foligno.

- Benedetto da Torgiano, frate riformato che scrisse "La Gemma del Paradiso", opera edita a Todi nel 1646.

- Pasquale Tiradossi, partigiano della "Brigata Leoni", che fu fucilato dai tedeschi assieme a Mario Grecchi nel 1944.

 

Si ricordano inoltre:

- Giovanni Andrea Angelini – Bontempi (Perugia, 1624), musicista e teorico, lavorò a Venezia come sopranista sotto la direzione di Claudio Monteverdi e in seguito divenne maestro di cappella presso la corte di Dresda, dove compose "Il Paride", forse il primo melodramma italiano introdotto in Germania.

Rientrato in Italia si dedicò alla stesura di opere teoriche e trattati di composizione che furono molto apprezzati.

Trascorse a Brufa gli ultimi anni della sua vita e, proprio presso la chiesa parrocchiale del piccolo borgo, dove morì nel 1702, sono conservate le sue spoglie.

- Zulimo Aretini, artigiano sperimentatore e imprenditore moderno, nato a Monte San Savino nel 1884, attivo principalmente tra la provincia di Arezzo, Roma e Milano. A Torgiano, negli anni Trenta, apre una manifattura, inizialmente dedicata soprattutto alla produzione di vasi e cestini per la commercializzazione delle confezioni di lusso dell'industria dolciaria della Perugina. Qui perfeziona il suo stile, caratterizzato dal decoro graffito o "sgraffio", tipico delle ceramiche umbro-aretine del Cinquecento, da lui reinterpretato in una chiave moderna e originale che lo ha imposto sui mercati ceramici italiani ed europei.

La Vecchia Fornace di ceramica, che ha ospitato Aretini durante il suo soggiorno lavorativo a Torgiano, nel 2011 è stata anche sede di una mostra - "Zulimo Aretini ceramista e la manifattura CAI di Torgiano" - promossa dal Comune di Torgiano in collaborazione con la Fondazione Lungarotti e dedicata alla memoria del maestro, scomparso nel 1965.

Comune di Torgiano
Corso Vittorio Emanuele II n. 25 - 06089 Torgiano(PG)
Tel. +39 075 988601 - C.F./P.IVA: 00383940541
PEC: comune.torgiano@postacert.umbria.it